Castello di Spaltenna **** Gaiole in Chianti (Si) Chef Stylianos Sakalis 2 toque

Pubblicato da sopra 25 giugno 2020

Castello di Spaltenna sfida la crisi e riapre al turismo Dopo il Covid a Gaiole in Chianti il Castello di Spaltenna offre ai propri clienti una vacanza all’insegna del relax, della quiete e in tutta sicurezza. Dal 25 giugno il Castello di Spaltenna riapre i battenti e sfida la crisi innescata dal Covid. E’ un

Castello di Spaltenna sfida la crisi e riapre al turismo

Dopo il Covid a Gaiole in Chianti il Castello di Spaltenna offre ai propri clienti una vacanza all’insegna del relax, della quiete e in tutta sicurezza.

Dal 25 giugno il Castello di Spaltenna riapre i battenti e sfida la crisi innescata dal Covid. E’ un segnale di ottimismo nei confronti di un settore provato dal lungo lockdown economico.

Un panorama mozzafiato, immerso in un’oasi di pace, il Castello di Spaltenna offre un’atmosfera dove assaporare il meglio dell’ospitalità e in cui godere di tutti i comfort di una struttura in cui ‘lusso è sinonimo di semplicità e attenzione verso le piccole cose’. Nel cuore del Chiantishire, in posizione strategica vicina ai più conosciuti itinerari turistici della Toscana, Castello di Spaltenna è un antico borgo medioevale costituito da una Pieve con torre campanaria dell’anno 1000 e dal contiguo monastero fortificato del XII secolo trasformato in un Resort 5 stelle.

37 camere arredate all’insegna del gusto e del comfort, ciascuna diversa dall’altra, ma tutte rigorosamente avvolte in un grande charme. Il resort mette a disposizione due piscine: una all’aperto con una cascata e una terrazza solarium e un’altra coperta e riscaldata con vista mozzafiato sulla campagna Toscana. Come ogni struttura che si rispetti il Castello di Spaltenna è inoltre dotato di una palestra e una Spa in cui gli ospiti potranno usufruire dei trattamenti benessere per la cura del corpo.

Molte le attività praticabili all’aperto: tennis, bike (Gaiole in Chianti è il paese dell’Eroica) e trekking lungo i numerosi percorsi che si snodano tra vigneti e boschi incontaminati.

Per concludere la giornata con ‘gusto’, il ristorante stellato Il Pievano offre un’esperienza enogastronomica che da sola vale il soggiorno. Il giovane chef Stelios Sakalis, allievo di Gordon Ramsey, grazie alle esperienze maturate nei migliori ristoranti Italiani e internazionali ha saputo combinare e rivisitare un menu all’insegna della tradizione in chiave moderna e creativa.

Per chi desidera maggiore privacy, la struttura dispone di due ville immerse nella campagna toscana: le Caciaie, antico casale toscano risalente al 1300. Composto da due edifici separati è circondato da un parco con piscina e nelle sei stanze con bagni privati può ospitare fino a 12 persone; la Canonica, nell’incantevole borgo medioevale di Vertine, è una residenza d’epoca che risale al XII secolo. Rappresenta la soluzione ideale per famiglie. La proprietà ha un giardino privato con piscina e può ospitare fino a 8 persone nelle quattro camere da letto con bagno privato.

Per venire incontro alle esigenze dei propri ospiti Castello di Spaltenna ha messo a punto delle accattivanti proposte che renderanno il soggiorno un’esperienza piacevole e serena in linea con tutte le norme di sicurezza anti Covid per un soggiorno all’insegna del totale relax.

Pubblicato da Elio Crociani su Mercoledì 20 marzo 2019

NUOVO CHEF PER IL CASTELLO DI SPALTENNA:

STYLIANOS SAKALIS E LA SUA BRIGATA APPRODANO A IL PIEVANO

Aria di cambiamento per l’anno appena iniziato al Castello di Spaltenna, esclusivo Resort & Spa nel cuore del Chianti, in provincia di Siena.

Famoso per la qualità dei soggiorni offerti, questo meraviglioso hotel de charme circondato da boschi e vigneti, è un luogo di incredibile bellezza, che offre momenti di pace, relax e benessere nella Toscana più autentica.

Punta di diamante del Castello di Spaltenna, il Ristorante Il Pievano, una Stella Michelin. L’offerta culinaria si completa poi con il Ristorante La Terrazza (affacciato sui vitigni del sangiovese), aperto solo a pranzo, l’Osteria, che propone piatti della tradizione toscana, e di una Cantina che propone le eccellenze del territorio.

Per la prossima riapertura, prevista per giovedì 11 aprile, il Ristorante Il Pievano e gli altri spazi dedicati all’offerta gastronomica di questo resort saranno affidati allo chef Stylianos Sakalis, classe 1988 e nato e cresciuto a Salonicco.

Lui e la sua brigata, una volta prese le redini del ristorante, lavoreranno per mantenere, e migliorare, gli eccellenti standard qualitativi del Castello di Spaltenna, offrendo sempre il massimo al cliente.

Sakalis ha una passione sconfinata per la cucina sin da bambino, tanto che, appena maggiorenne, dopo gli studi al liceo classico, decide di inseguire il suo sogno, frequentando al DCT College di Lucerna in Svizzera la facoltà di Culinary Arts. Al suo ritorno in Grecia, fresco di studi, lo aspettano due esperienze in due hotel 5* ad Atene, e poi a fianco di Ettore Botrini, considerato il miglior chef in Grecia.

La sua curiosità e voglia di crescere lo portano successivamente a Londra, dove inizia la sua avventura a fianco di Gordon Ramsay, sia nel tristellato Gordon Ramsay Restaurant che al Maze di Mayfair.

Nel 2010 approda finalmente in Italia, a Castel Monastero, luogo di cui si innamora perdutamente dei paesaggi e delle tradizioni toscane; nel frattempo continua a fare esperienze formative al Trianon Palace (2* Michelin) di Versailles, all’apertura di Perbellini (2* Michelin) a Verona e alla più recente al Fat Duck (3* Michelin) di Blumenthal.

Nel 2016 diventa Executive Chef del Ristorante Contrada a Castel Monastero, dove gestisce tutta l’offerta gastronomica dell’hotel insieme alla sua brigata, di cui fa parte il Maître Luca Tarisciotti, che lo accompagnerà nell’esperienza al Castello di Spaltenna.

Studio e conoscenza della materia prima, attenzione al cliente sono solo alcuni dei pregi di Sakalis, che accetta la sfida a Il Pievano forte della sua unicità: la capacità di far convivere i sapori toscani con quelli della sua terra di origine in una cucina molto legata alle sue esperienze di vita, senza mai cadere nella provocazione, lavorando tra classicità e creatività, mixando ingredienti ricchi a quelli più poveri, creando piatti dall’incredibile equilibrio.

Pubblicato da Elio Crociani su Mercoledì 18 maggio 2016

Pubblicato da Elio Crociani su Giovedì 9 giugno 2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *